« YUKI MATSURI  雪祭り | Principale | SACCHETTO DI PLASTICA  レジ袋 »

febbraio 07, 2006

Commenti

Nina

è vero,è un bel blog!da quando l'ho scoperto non posso fare a meno di visitarlo!!Mata ne, Akane!

Akane

già! :D vedo che anche tu leggi questo blog, è molto bello vero?
Allora ci "incontreremo" spesso! :D

Nina

Ciao Akane! Stavamo pensando alla stessa cosa allora...wow!

Akane

Ciai Nina! sì, intendevo proprio quelli!!

Emanuele

... complimenti Massa, il tuo italiano sta migliorando sempre più.

bunny chan

In India un tipo molto simile di portantina viene usato ancora oggi per salire le scale di un famoso tempio!!

B.

Vagabond

Anche io penso fossero molto scomodi: in un film che ho visto una volta una persona che scendeva dal KAGO non riusciva nemmeno a reggersi in piedi dopo un lungo viaggio !

Nina

sì, i risciò!
se non sbaglio il loro nome - in inglese "richshaw" - deriva proprio dal giapponese "jinrikisha" che significa "a trazione umana", giusto Massa?

Akane

mi vengono in mente anche i famosi "carrellini" cinesi...

Germano

Bhe in Francia esisteva la portantina che era come il kago, una carrozza chiusa senza ruote con due sudditi che la trasportavano, poi vennero sostituiti dai cavalli, http://www.brumm.it/00-media/00-database/640/HISTORICAL/H20.jpg

I commenti per questa nota sono chiusi.

La mia foto

Album Fotografici

Il mio stato online