« CAPSULE HOTEL  カプセルホテル | Principale | DEPA CHIKA  デパ地下 »

giugno 21, 2009

Commenti

NoelG

Una domanda... e se un turista va in Giappone, senza di questa non può comprare dai distributori? C'è il modo di farla avere anche a un turista?

Donatella

Non sembra una brutta idea, avrebbero dovuto però applicarla anche ai convenience store. Altrimenti non ha molto senso, secondo me. :)

massa

Ciao Kaji,
grazie per il commento.
Non sapevo che così tante cose sono falsificato a Napoli...

massa

Ciao Flavio, Sabry e Yuko,
grazie per i vostri commenti.
Come avete scritto, questo sembra il problema comune a tutte le nazioni.
Anche io credo che sia importante insegnare a scuola i rischi.

massa

Ciao Michele,
hai ragione.
"Konbini" è la parola contratta di "convenience store".
Come sai, i giapponesi contrarrono le parole lunghe.

kaji

ciao,massa
forse la taspo pùò essere utile anche sè non risolve il problema.ma credo anche che a napoli sarebbero capaci di falsificare la tessera e usarla .a napoli falsificano tutto,pensa che hanno inventato la maglietta con il disegno della cintura di sicurezza
ciao.kaji

Yuko

Concordo con quanto è stato detto dagli altri.
Credo che una norma del genere non basti ad impedire ai minorenni di fumare, purtroppo.

Complimenti per il blog, è davvero molto bello e interessante!(*.*)
Da oggi seguirò costantemente tutti i tuoi aggiornamenti.

Sabry

Massa sensei...purtroppo Flavio ha ragione...anche quì a Parma capita che i minorenni chiedano ad amici adulti di comprargli le sigarette...e poi...purtroppo in molti supermercati vengono venduti anche gli alcolici ai minorenni...devo ammettere che non controllano molto l'età dei clienti...

Flavio

è una buona iniziativa però credo che questa card non risolva il problema.
Un ragazzo minorenne può chiedere a un suo amico maggiorenne di comprargli le sigarette.
Quì in Italia purtroppo succede così con le bevande alcoliche.
Poichè i negozi non possono vendere alcolici ai minorenni, questi ragazzi fanno acquistare gli alcolici da amici maggiorenni.
Sarebbe meglio insegnare a scuola i rischi legati al fumo e all'alcol.

Michele

Ciao Massa,
i convenience store di cui parli sono quelli che nei manga vengono chiamati "konbini"? Grazie per la risposta.
Michele.

I commenti per questa nota sono chiusi.

La mia foto

Album Fotografici

Il mio stato online